In Via delle Orfane al Servizio dei malati poveri ed i bisognosi

Dal 1930 il fabbricato in Via delle Orfane è diventato la seconda comunità delle Suore Piccole Serve in Torino per poter raggiungere facilmente i malati e i poveri e soddisfare in modo più efficiente le loro esigenze.

Per le Piccole Serve è uno dei luoghi della memoria, caro alla madre fondatrice che, durante un corso di santi esercizi presso la comunità delle suore visitandine, che all’epoca vi risiedevano, redisse la regola dell’istituto.

Presso questo luogo le Piccole Serve si confrontano con le più svariate realtà di povertà e in particolare con il fenomeno dell’immigrazione molto presente nel quartiere. Una realtà molto diversa da quella del tempo della fondatrice.

Le suore sono a servizio dei poveri, che spesso parlano altre lingue e appartengono a religioni diverse. Si occupano del servizio infermieristico gratuito a domicilio e ambulatoriale e visitano i malati soli per dar loro conforto morale e spirituale.

I nostri preferiti sono i poveri e i malati. A loro vadano tutte le nostre attenzioni. (beata Anna Michelotti)

In allegato – Notizie sulla chiesa di Santa Chiara.